Esperienze

Lullabye of Birdland…

lullabye of birdland… that’s what i always hear when you sigh … e bla bla bla. La so. Visto? Oddio come sono polemica stanotte, eh. Non mi leggete che sennò finisce che vi perdo come amici su facebook, o che non mi followate più o che mi togliete il saluto virtuale. E comunque, buon per voi. La storia è questa: andai a sentire Dianne Reeves all’Auditorium una sera di febbraio 2004. Mio fratello,che è pilota di aerei e per fortuna ora guida gli aerei, anche se lo pagano come uno che guida i monopattini, al tempo era  ” a terra” (come dicono loro), e faceva, per campare, il security-man all’Auditorium. Vidi Dianne Reeves entrando di soppiatto tra un brano e l’altro, perchè il biglietto ieri come oggi, non me lo potevo permettere. Piansi tutto il tempo, perchè allora avevo ancora il cuore “piagnone”. E poi ero innamorata di un amore non corrisposto. Non è consigliabile andare a sentire un concerto di standard jazz, se hai il cuore blu per un amore che non ti vuole , e quindi per un amore vero. Il giorno dopo arrivai in radio col cuore ancora blu. E incontrai il deejay quello figo. Quello che stava lì da tanto tempo, quello famoso, tanto che tutti quando mi incontravano dicevano: «Oh mamma, ma tu lo conosci lui?». E io dicevo «No. Non conosco nemmeno mia mamma io, figuriamoci uno che mi guarda come fossi una trota. Lo incontro tutti i giorni , ma io sono quella “che è appena arrivata e  non sa una cippa, e non vale una cippa.” Quindi, non credo di conoscerlo.» Quel pomeriggio però siccome mi scoppiava il cuore di blu, gli avevo detto , chissà perchè, come una bimba di due anni:«Sai ieri sera sono andata  sentire Dianne Reeves e mi ha emozionato tanto. Quando ha cantato Lullabye of Birdland ho sentito che il cuore mi scoppiava…e…e…sai no? Lullabye of Birdalnd..» Non mi rispondeva lui, quello figo. Mi guardava solo come per dire : «Povera scema. Non sai che l’ho inventata io Lullabye of Birdland?» Io lo sapevo che non l’aveva inventato lui ma che era di un certo Forster, per una specie di omaggio a Charlie “Bird” Parker. Lo sapevo perchè io le cose di musica le so da sempre, perchè giù mi padre ha da prima che io nascessi  una libreria di dischi che il deejay figo manco si immagina, ancora oggi. Ma non glielo dissi. Restai lì, col mio cuore blu, a chiederrmi cosa avessi detto di strano. E fui piccola, sempre, con lui. E l’anno dopo, e  poi dopo e  dopo ancora. Sempre piccola. Che mi importava? Cosa mi è mai importato se non di avere un cuore blu per la musica? E ancora oggi. Piccola, perchè non è che qualcuno mi paga le spese solo per il fatto che conosco tutta la discografia dei Genesis e so a memoria la storia dei Beatles. Ne so un decimo dei miei amici Ghè e Carboni, tanto per dire, che non sono deejay, ma sono comunque, molto fighi. Sono passati dieci anni, e in questi giorni sono sempre io piccola, che mi sorbisco i racconti di quanto sono fighi i grandi giornalisti Rai che incontro per le interviste del dopo Sanremo che faccio con una web tv davvero bella. O di quelli che fanno le radio network. Mai tanto quanto sono fighi i musicisti di Sanremo eh? Che non lo sono tanto quanto quelli che twittano di cose taaaaanto divertenti su twitter, signora mia. Vabbè. Insomma, scusate. Siete fighi anche voi, ho capito. Io c’ho una web radio. Quella è. Poi il resto, bo’ posso pure andare a scendere le scale dell’Ariston. La web radio sempre per lo stesso motivo ce l’ho. Con un unica differenza: le scendessi anche solo mezza volta, avrei soldi a sufficienza per ricomprare il mixer e mettere un compressore decente. Buonanotte, va’.

Annunci
Standard

One thought on “Lullabye of Birdland…

  1. io ho letto.. e fino alla fine.. – ciao bà.. continuo a leggerti..- come quello che cantava “music was my first love.. and it will be my last”.. non è che sia un pezzo figo nemmeno questo.. ma ci sta.. ora e quì :o)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...