Dubbi

Quante sono le possibilità di cambiare davvero, se sei così?

Così come questi due. Entrambi esempio lampante dell’egoismo più puro. Guardandoli, il commento è uno solo: NO FUTURE. E stanno pure lì all’aereoporto a continuare a vicenda la commedia del ” Parto, no non parto, sì devi partire, no vieni via con me, attacca prima tu, no attacca tu”, quando si sa benissimo che Ric sta pensando a quante casse di Whiskey deve ordinare per stasera,visto che è sabato e che in magazzino le scorte del bar stanno finendo, e lei invece sta pensando a quale abito indossare per il ricevimento dato in onore del rientro del primo ministro, suo marito.
Ric ha un bar. Lei è una first lady. Non c’è stato, durante tutto il film, un solo momento in cui io mi sia illusa, come invece vorrebbero far credere, che abbiano entrambi mai pensato alla possibilità di rinunciare ognuno alla propria vita. Questa è la realtà, triste, di chi non conosce un altro modo di essere, perchè non gli è mai capitato di pensare a un “noi”, piuttosto che a un “io”.
Ma mettiamo che uno dei due non sia tale e che mostri all’altro la possibilità alternativa. Mettiamo che l’egoista sia solo Ric.
Mettiamo che io sia Ric.
Quante possibilità ci sono per me di cambiare? Quante possibilità non di correggere un difetto, non di smussare una caratteristica della mia personalità, ma di rivoluzionare completamente un modo di essere, che in effetti è completamente sbagliato? Sono cresciuta camminando sulla mia strada,aspettando in stazione il mio treno, scegliendo la mia direzione e mangiando il frutto di quello che seminavo. Ho creduto che l’amore vero lo si trovasse solo nel gioire della felicità dell’altro, pensando che non contasse camminare insieme, ma guardare, mentre si segue la propria via, l’altro che segue la sua. La verità è che io non sono capace di fare diversamente. Non so camminare insieme. Ecco, l’ho detto. Non l’ho mai fatto e per questo, nel mio egoismo becero, continuo a pensare a quell'”Io”, dando per scontato che l’altro faccia lo stesso. Sono egoista anche nel dare, perchè ho scoperto il piacere che si ricava dal farlo. Dunque, quando mi dicono che sono buona, in realtà sono solo egoista una volta di più. Egoista ed egocentrica. Non è un difetto, è peggio, è un modo di essere in tutto. L’unico modo per essere davvero liberi è essere soli, e in quella solitudine mi sono crogiolata per così tanto tempo che adesso non so pensare ad altro se non a quello che devo fare io. Mi sono nascosta dietro ad amici che vedevo andar via e che mi vedevano andar via, perchè tra amici è giusto così: si fa un pezzetto insieme, ci si mischia il sangue, ma ci si augura l’un l’altro fortuna e vittorie. Mi sono nascosta perchè avere un compagno di viaggio è un altra cosa, una cosa che io non so fare.
Ad imparare, fino ad ora non ci avevo mai neanche pensato, perchè se tu non sai nemmeno che esiste la Cina, come puoi pensare di dover imparare il cinese? Il problema ora è che un bambino di tre anni il cinese lo impara facilmente se va a vivere in Cina, ma a trentadue anni la cosa è ben più ardua. Non dico impossibile, ma, per tornare a noi, ditemi, quante possibilità ci sono?
Datemi speranza

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...