Esperienze

E’ nata Elena

Cara Elena,
intanto lascia che ti dica che ho compreso benissimo il tuo disappunto per la poca sensibilità dimostrata da tutti nello sbandierare ai quattro venti il tuo peso, dicendo, oltretutto che è piuttosto elevato. D’altra parte forse era giusto che tu sapessi subito che co’ sta storia del peso bisogna farci i conti un po’ tutta la vita. La prima volta che ho visto la tua mamma era piccola come te ma non me la ricordo, perchè ero piccola pure io, però posso dirti che oggi, nonostante lei sia bella da trent’anni, era la donna più bella del mondo. Non ti offendere sai… che tu eri la seconda. E il tuo papà con te in braccio, che ti guardava in quel modo, mi ha fatto emozionare come niente ha potuto mai. Mi sono emozionata anche più di quella volta che… ehm, va be’ magari te lo dico tra qualche anno. Comunque, è bene che tu sappia subito che io sono la zia da non frequentare dopo i quindici anni. Almeno diranno così. Ma hanno ragione perchè quando farai sega a scuola io non lo dirò a nessuno. E per questo ti do’ adesso qualche consiglio da brava zia, che quelli da zia scapestrata te li darò per tutta la vita:
1- Non chiedere mai a me opinioni sul tuo futuro professionale. Anche perchè quando dovrai scegliere la tua strada io starò ancora “facendo il whiskey distillando fiori” ( citazione musicale ,attenta!)
2- Non chiedere mai a me opinioni sui tuoi fidanzati. Anche perchè quando sarà l’ora per te di un fidanzato io avrò bisogno dei tuoi consigli per il mio.
3- Non chiedere mai a me che disco mandare su in una certa situazione. O almeno non farlo davanti a tutti, che sennò poi scoprono che è tutta colpa mia.
Detto questo passiamo a due tre cose basilari, che mi aiutano sempre quando mi chiedo se la vita mi piace. Arrivo sempre alla conclusione che la vita mi piace un sacco e so che pure tu l’amerai. Ma se capiterà qualche giorno in cui ti sembrerà un po’ meno bella puoi utilizzare i miei trucchetti:
1- Fischietta una canzoncina divertente tipo la colonna sonora di Robin Hood di Disney
2- Cerca su You Tube la pubblicità del Cornetto Algida che fa “se quello che cerchi è un cuore d’amare, un piccolo cuore per farti sognare…”
3- Chiedi a tua mamma se ancora ha la videocassetta di “Un ragazzo e una ragazza” con Jerry Calà e Marina Suma. E guardalo.
4- Chiedi al tuo papà come faceva quando cantava “Eva ballava sul fuocooooo” coi pantaloni stretti e i capelli lunghi. (Però chiamami che vengo pure io a vedere lo show!!!)
5- Vieni a casa mia che ci facciamo un tè ai mirtilli e pure una fetta di torta (dietetica) al limone.
6- Dì una cosa incomprensibile a tuo zio Marco e quando lui ti risponde “Ehhhh?” tu digli… (cz) … e va be’, aho, scusa. Poi ridi e piglialo in giro.
7- Cerca sto blog, se ancora esisterà e poi vieni a prendere in giro me.
Ah una cosa importante… Se tra vent’anni stiamo a fare l’aperitivo insieme al Friends e passa il figlio di Riccardo Scamarcio, cerca di attaccare subito bottone, che non si sa mai entrasse poi pure il padre!!!
A Cinzia, Marco e Elena

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...