Dubbi

Smise di attendere

E fu allora che lui tornò.

Ovvio. Banale. Perverso. Solo qui inizio’ il vero tormento. L’attesa in cui l’aveva lasciata era senza dubbi, serviva solo per riempire il vuoto di lui con un’immagine necessaria di ritorno. Non c’è ritorno possibile quando qualcuno va via, ogni donna di uomo andato via lo sa. Chi torno’ indietro fu ladro due volte: rubò i pensieri di allora, rubò i pensieri nel tempo dell’attesa e infine per il timore che la dimenticanza e il risveglio del cuore prendessero il suo posto, continuò a rubare pensieri anche quando non c’era più il suo nome scritto sopra, tornando sulle impronte che aveva lasciato prima che il vento le cancellasse del tutto dalla sabbia.

Cosa fece Lois?
Cosa avresti fatto tu?

Cosa faresti se il treno che non era mai più tornato a prenderti si facesse ora trovare in stazione con un cartello con su scritto il tuo nome?
Ma la domanda fu: “Lois, perchè non solo per stanotte? Se non hai più le mie tracce addosso, perchè non mi usi? Domani non soffrirai perchè continuerai a non volermi e io non ti dovrò cercare nè mentire, perchè so che non posso farti più male”.

Solo stanotte, o magari anche domani..e pure dopodomani. Poi basta. Non ci sarai come non ci saresti stato comunque, come non ci sei stato mai. Di chi è la vanità vera, di chi fa la proposta o di chi accetta?

Cosa voleva Lois?
Qual era il suo piano?
E il piano di lui?
Cosa fece Lois?

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...